Il Topo e l’Elefante - Il Blog di Mister Beef

Il Topo e l’Elefante

Velocità decisionale e di azione

I nostri Box sono realtà estremamente dinamiche.

Quello che contraddistingue i piccoli casi di successo (e noi siamo veramente piccoli ….) è la velocità con cui si prendono decisioni, con cui si cambia rotta, la riduzione del tempo tra decisione e azione.

Immaginate che qualcuno in Virgin abbia la brillante idea di inserire un nuovo corso nei palinsesti delle palestre della catena:

More...

io già me li immagino, call, riunioni, ricall, ri-riunioni, test, e così via ….

O immaginate che improvvisamente a qualcuno, sempre in Virgin venga la brillante idea di cambiare i colori: da rosso a blu!!

E via che si riparte!! Call, videocall, riunioni, test, agenzie di comunicazione per lo studio dell’immagine coordinata, decine, centinaia di euro e migliaia di ore di lavoro fumate per verniciare una cazzo di parete di blu anziché di rosso.

Ecco, una delle caratteristiche che ci permette di sopravvivere in un mercato dove sono presenti questi mostri che hanno centinaia di migliaia di euro da gettare al cesso e migliaia di fancazzisti con un sacco di tempo da impegnare è proprio la nostra velocità.

Noi siamo il Topo, e le grandi catene sono gli elefanti.

Il Topo è veloce, rapido, può fare girare la testa all’elefante, ma se si ferma un attimo, se ha un attimo di distrazione, può essere schiacciato in 1 secondo!!

E’ importante quindi che un Box nasca e si mantenga snello: ecco perché da sempre io sono contro a strutture societarie con più soci, con finanziatori o con altre supercazzole che ultimamente si sentono in giro.

Non siamo e mai saremo grandi, neanche se qualcuno di noi avrà 3,5,6, box!!

Saremo sempre dei piccoli topi, e dobbiamo combattere con le armi dei topi, non con quelle degli elefanti.

Cosa farebbe un topo se si trovasse sotto un elefante?

  • Comincerebbe a correre ovunque, tentando di disorientare l’elefante.
  • Cercherebbe uno o più nascondigli, dei punti dove si può fermare un attimo a riposare prima di uscire nuovamente e correre  attorno all’elefante.
  • Si accontenterebbe nel suo correre a destra e sinistra, di rubare un piccolo pezzo di cibo dell’elefante, o ancora meglio, di trovare da mangiare qualcosa di più adeguato a lui, senza nemmeno pensarci a toccare il cibo dell’elefante.

Ecco, provate con un po’ di fantasia a far finta di essere un topo, e pensate come potreste stare lontano e disorientare i grandi elefanti che ci circondano, e tentano ogni giorno di schiacciarci.

CrossFit dice ‘one box one owner’: nessuno di noi può avere due affiliazioni, e per CrossFit il referente è sempre e soltanto una persona fisica, mai più persone, mai una o più società.

Cristo ma qualcuno si è mai chiesto perché?!?! Perché il buon Glassman quando ha pensato a come impostare e costruire il business e i box, ha pensato ad una persona, ad una famiglia, non a un mostro a più teste!!

Quindi, per citare solo i concetti più semplici e importanti:

UNA STRUTTURA SEMPLICE

Fatemi capire: cosa non è chiaro nel diktat di CrossFit 'One Box One Owner'.

Lo traduciamo per i non capenti: 'qua solo uno può portarsi a casa il pane per mangiare.'

Il secondo muore di fame …. Oppure in due si mangia quello che a malapena basta per uno. Lasciamo perdere quando si è in più di due.

‘si ma guarda che se si pensasse ad un finanziatore ugandese che deve ripulire i soldi del contrabbando di sigarette in Zimbawe….’

NO!! Il Box te lo devi aprire da solo!!

UN ORGANIGRAMMA SEMPLICE

Un owner e il suo staff. Se cominciamo ad impostare il box come una multinazionale, il Box sarà schiacciato da qualche multinazionale. Se cominciamo a mettere direttori, tecnici e segaioli fancazzisti di vario genere, dove cazzo pensiamo di arrivare?

Poi, per carità di Dio, compiti ben definiti, ma la struttura deve essere semplice.


UN LISTINO PREZZI SEMLICE

Open, 2,3,4,5,6,7,8,9, ingressi settimana.

E poi c’è lo sconto per il primo familiare, per il secondo, per l’amico del cugino, per chi ha il cane maculato, per chi ha tre palle o il pisello più lungo di 30 cm …..

NO!!!! Fate un listino prezzi semplice, da gestire per voi e da leggere per i vostri clienti: non deve volerci una laurea in matematica per riuscire a capire quanto si deve pagare!!


UN PALINSESTO SEMPLICE

Quali corsi ci sono a palinsesto? CrossFit.

‘Ma ad esempio yo..’ non cazzo, ho detto CrossFit!!

‘ma un’oretta alla settimana di pil…’ porca troia no!! Ho detto CrossFit!!

‘ma qualche oretta di funzion…’ e allora sei demente ….

CrossFit!! Vi chiamate CrossFit qualcosa,

Non CrossFit,Yoga,Pilates, funzionale qualcosa!!

‘Ma guarda che la mia oretta di yoga piace un casino’ ….  Va beh dai … abbiamo scherzato …. Ma cosa cazzo parlo a fare  ….

D’altronde a casa sua ognuno fa quello che vuole …. Quindi continuate a fare quello che vi pare ….

Ogni tanto però magari, una sbirciatina al CrossFit Journal, agli articoli di Glassman e simili dategliela, che magari vi aiutano a capirci qualcosa in più.

Non siete d’accordo? Beh allora smontate quell’insegna che avete fuori con su scritto CrossFit, che così vi risparmiate pure quei 3000 euro all’anno che sembrano mandarvi in rovina ….

Mister Beef
 

Al Secolo Roberto Manzi. Innanzi tutto, da dove arriva lo pseudonimo? Mr Beef è stato coniato dal suo parrucchiere di fiducia, Sergio di Tony & Guy .... ok è pelato, ma riesce a spendere comunque 80 euro per farsi tagliare i capelli a forbice ... Roberto Manzi, oltre a farsi tagliare i capelli da Sergio è co-owner di CrossFit Bicocca, CrossFit Cervia e CrossFit Cervia on the Beach. Roberto ha cominciato a praticare CrossFit nel 2008, quando ancora nessuno sapeva nemmeno cosa fosse un Allenamento Funzionale o un Kettlebell. Da allora la sua passione per questo sport è cresciuta in modo esponenziale di anno in anno, e lo ha portato a studiare e formarsi in modo maniacale sia sul Coaching, che sull' aspetto gestionale dei Box CrossFit. Oltre alla formazione canonica di CrossFit (è Level 2 ed ha seguito tutti gli Specialties Courses presenti nel sito di CrossFit.com), si reca diverse volte all' anno negli Usa: è allievo di James Fitzgerald (Opex Fitness), Austin Malleolo (Head Coach di Reebok CrossFit One, owner di 5 box di successo negli USA, 7 volte atleta Games e titolare della programmazione Ham Plan), Jason Khalipa (atleta Games, oggi il maggior imprenditore di successo nel modo del CrossFit, con il suo impero in continua espansione fatto attualmente di 22 box attivi in tutto il mondo) e Dan Kennedy (Small Business Marketing Strategist). Nel suo passato lavorativo, ha ricoperto per 15 anni il ruolo di Direttore Marketing in diverse multinazionali, ed ha seguito più di 30 Start Up di alto livello. Nel 2012 ha aperto uno dei primi box CrossFit in Italia (CrossFit Bicocca), nel 2017 CrossFit Cervia, nel 2018 il primo Beach Box della Riviera. La grande esperienza che può vantare non è tanto su cosa ha costruito, anche se non è da tutti avere 3 box di successo in così poco tempo, ma sta nel fatto che nel suo percorso nel mondo del CrossFit ha fatto TUTTI GLI ERRORI POSSIBILI E IMMAGINABILI. Trascorre diversi mesi all'anno negli USA, perché 'se vuoi essere il migliore devi imparare dai migliori' e i migliori sono negli Stati Uniti. E poi negli Usa si fa un sacco di shopping interessante e il nostro Mr Beef è noto per il suo shopping compulsivo... Continua ad allenarsi, studiare e formarsi continuamente e anche a sbagliare, per poi correggere e imparare dai propri errori.

>